Pigafetta ASD – G.S. Niù Castel

 
  

 
COPPA VENETO               (VICENZA-PADOVA-VERONA)                3^ GIORNATA
 


G.S. PIGAFETTA ASD – G.S. NIU’ CASTEL  0 – 6 (PRIMO TEMPO 0 – 4)
 
 
CON LA RACCHETTA IN MANO
 

NIU’ CASTEL IN VERSIONE TENNISTICA SI QUALIFICA PER LA FINALE DI DOMENICA PROSSIMA A ROVIGO

DOVE INCONTRERA’ NUOVAMENTE IL MURIALDINA.

PRESTAZIONE SUPER E GOLEADA PER I GRIGIOBLU DI MISTER PEROZENI.

 

     Giorno inedito, orario folle! Giocare di domenica mattina, a Vicenza est, con inizio alle nove e mezza non è certo consueto per noi; finché ci si apprestava ai primi esercizi di riscaldamento, nel cortile della sede locale degli Alpini al di là della strada, iniziava la celebrazione della Santa Messa.
     La giornata presentava un cielo prevalentemente sereno fin dalle prime luci dell’alba. La temperatura si aggirava intorno ai 20 gradi, priva di vento, con qualche sparuta nuvola che nascondeva il sole d

i tanto in tanto, ma troppo poco.

     La compagine di casa, scelti giorno, orario e impianto di gioco, si presentava con sole 12 unità disponibili da far scendere in campo, dopo aver perso mercoledì scorso con il Murialdina a Padova; il capitano, coraggioso lottatore e dispensatore di gioco in mezzo al campo, cercava di dare luce ai suoi alla veneranda età di 62 (sessantadue) anni compiuti.
     Il Niù Castel, in formazione rimaneggiata, ma competitiva, portava in terra vicentina ben 16 giocatori e 4 dirigenti, a dimostrazione di quanto società e tesserati, vogliano il trofeo in palio.
     La gara inizia con una decina di minuti di ritardo, quasi ad attendere la fine della vicina celebrazione eucaristica. Nemmeno il tempo di partire e si intuisce il tema della contesa.
     Urru scende sulla destra e guadagna il corner. Lui stesso batte dalla bandierina e calcia teso a spiovere sul secondo palo dove Fiocco colpisce di testa e Bazzan Andrea vola a togliere la palla sulla sua destra.
     Al 4’, Martinez comincia il suo show recuperando palla fuori area e provando la conclusione dalla lunga distanza. Il tiro è ben respinto da Bazzan Andrea e poi liberato dai gialloverdi.
     Sempre i grigioblu che tengono il pallino facendo pazientemente girar palla e affondando al momento buono; dopo una punizione calciata in avanti da Signorini, Fraccaroli finta di stoppare e lascia passare per Fiocco accentratosi solitario al limite dell’area, delizioso pallonetto e palla nel sacco: al 12’ è 0 a 1.
     Passano i minuti, i castellani dominano a metà campo e ripartono in velocità, ma da una punizione guadagnata sulla trequarti, Gianni crossa per Benella. Torsione e colpo di testa angolato che Pezzo devia in tuffo concedendo solo l’angolo. Dagli sviluppi Pezzo fa sua la palla e cerca lungo gli avanti grigioblu trovando scoperta la retroguardia di casa. Pallone che arriva a Perozeni G., tocco al liberissimo Fraccaroli che all’altezza del dischetto controlla e trafigge l’incolpevole Bazzan Andrea: al 19’ è 0 a 2.
     Passano due soli giri di lancette, dopo un prolungato palleggio sulla sinistra che coinvolge Tomelleri, Fiocco e Raffaele, quest’ultimo serve filtrante per Perozeni G. dentro l’area, dribbling sul portiere in uscita e palla depositata in rete: al 21’ è 0 a 3.
     Si arriva alla mezz’ora con un nulla più di fatto, quando il Niù Castel guadagna l’ennesimo angolo (saranno 11 alla fine della gara); batte Urru di nuovo sul secondo palo, arriva Menegazzi ad impattare in solitudine, ma il suo piattone sfiora solamente il palo.
     Un minuto più tardi si fa vedere il Pigafetta con Soli che porge nello spazio a Gianni, il tiro, dopo il controllo, termina sull’esterno della rete con Pezzo ben posizionato a controllare.
     Sta per terminare la prima frazione e Martinez gioca l’ennesimo pallone a centrocampo, davanti si propongono in tre e il buon argentino opta per Perozeni G. che trafigge per la quarta volta l’estremo difensore avversario. Al 35’ è 0 a 4.
     Inizia la ripresa con due cambi operati da Mister Perozeni S.: entrano Pollini e Rubele (esordio nella stagione in Top e in Coppa Veneto), escono Menegazzi e Fiocco.
     Rubele si presenta subito con un gran recupero e porge di prima a Tomelleri, il quale serve dentro l’area Urru che infila la rete avversaria in diagonale: al 37’, è 0 a 5.
     Nei dieci minuti successivi arrivano altre tre ghiotte occasioni per i grigioblu: Fraccaroli tocca a Urru, dribbling a rientrare e tiro respinto dal numero
uno locale; sulla successiva azione, ancora Urru si vede deviare il tiro in angolo con un prodigioso intervento dello stesso Bazzan Andrea; Cristofori e Alberti (appena entrati per Perozeni G. e Urru) confezionano in tandem una triangolazione conclusa da quest’ultimo e sulla respinta della difesa Cristofori spara alto sopra la traversa. 
     Scorre il cronometro, ormai è pura accademia. La compagine locale non si presenta più dalle parti di Pezzo se non con lunghissimi e irraggiungibili lanci. A centrocampo, il predominio grigioblu, è sempre più evidente a tal punto che ancora Alberti al 60’ e al 62’ ha per due volte la palla buona, ma per lui la porta è stregata.
     Ci si avvicina al triplice fischio, Tomelleri lotta su una palla a in prossimità della linea laterale e in tackle la mette in out. Nessun avversario prende in mano la sfera, l’arbitro segna con il braccio a nostro favore e il centrocampista grigioblu batte servendo Rubele che porge a Martinez. Un paio di tocchi e tiro teso sul secondo palo a colpire per la sesta volta: al 66’, è 0 a 6.
     A distanza di dodici mesi esatti, 04 giugno 2011 – 03 giugno 2012, giochiamo un'altra finale, stavolta che vale per il trofeo Coppa Veneto. Se a qualche anonimo rode non mi interessa, son problemi suoi, io VOGLIO LA COPPA. A Rovigo per prendercela!!!

 
Forza Niù Castel!

 
 
 

Reti: Fiocco al 12’, Fraccaroli al 19’, Perozeni G. al 21’ e al 35’, Urru al 37’, Martinez al 66’ (NC).
 
Ammoniti: Zanini (PI).
 
Espulsi: nessuno.

 

    IL PAGELLONE

 

Pezzo  6,5: sventa in maniera esemplare l’unico pericolo, ma quanto parla, però.
Lonardoni 6,5: copre, raddoppia e si propone.
Raffaele 6,5: bene dietro, bello l’assist per Gabri.
Menegazzi 6: sfiora il gol, non rischia nulla.
Signorini 8: normale routine, salterà la finale perché si sposa. Il voto al coraggio.
Tomelleri 6: si merita 7 per la prestazione, 5 per la furbata.
Martinez 7: assist, l’ennesimo, e gol.
Fiocco 6,5: aiuta in fascia, segna con un gran pallonetto.
Urru 6,5: ne mette dentro uno, potrebbe farne altri, sempre presente.
Perozeni G. 7,5: doppietta e tanta corsa.
Fraccaroli 6,5: 22° centro stagionale.
 

Rubele 6,5: copre sulla sinistra e si propone molto. Servito meno.
Pollini 6: si propone sui corner e non sfrutta una buona occasione. Peccato.
Alberti 6,5: ci prova e riprova ma stavolta non entra.
Cristofori 6: più lavoro per i compagni che per se stesso.
 
Mister Perozeni S. 6,5: altro successo, ora lascia in bellezza, grazie.

 

 

                                                                                                                  Pepe1903
 
    
 
 
 

 

Forza G.S. Niù Castel !!!



{gallery}/associazioni/niu_castel/pigafetta27mag2012/{/gallery}

6

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.